sabato 2 giugno 2012

Cri Cri



"c'è il concreto rischio che il Movimento di Grillo, foriero di tutti questi temi deliranti, diventi la seconda forza politica nazionale [...] a breve avremo in Parlamento una forte coalizione che perorerà le tesi tipo che l'AIds non esiste, il cancro è un fungo, il signoraggio è il più grande dei mali e così via.
 (c) Marantego in un commento sul Disinformatico a proposito dei profeti di terremoti in Italia.

Purtroppo, ha ragione.

Come sapete cerco di evitare sul mio blogghetto di affrontare la bagarre politica italiota. Un po' perché non ho voglia di discutere e un po' perché continuo a non vedere una via d'uscita al pantano in cui versa il nostro paese, da questo punto di vista.

Grillo, imho, non fa eccezione, limitandosi a raccogliere quel voto di protesta che era della lega e fu anche della (politicamente) compianta madame Cicciolina.

Anzi, aggiunge un elemento preoccupante che bene sintetizza il commento quotato qui sopra: nelle sue fila militano vaste masse gassose di complottisti assortiti sostenitori delle più becere, idiote e antiscientifiche teorie da web in circolazione.

Alla fin fine, non mi stupirebbe di trovarmi uno Straker a legiferare di traffico aereo, uno Scilipoti di cure per neoplasie, un novello Auriti di politica monetaria e un Mazzucco di politica estera.
Naturalmente ci mettiamo Giuliani a dirigere l'Istituto Nazionale di Geofisica e i produttori della biowashball all'ecologia.
Quelli del Power Balance, ovviamente, allo sport.

Sperem.

8 commenti:

Gianni Comoretto ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Gianni Comoretto ha detto...

Purtroppo anche i politici attuali non scherzano. Forse avrai seguito la questione de piezonucleare, che è fruttato all'attuale direzione dell'INRIM (l'ex Galileo Ferraris) la sua prestigiosa posizione, assieme ad un megafinanziamento di circa 800 milioni di euro (il finanziamento annuo di una decina di grossi istituti di ricerca nazionali).

Nonostante la ricerca sia stata ferocemente criticate, e replicata senza trovarne i risultati.

In breve, il tipo ha nel curriculum una discreta carrellata di "prestigiose" onorificenze accademiche, di quelle che comperi su Internet a qualche centinaio di euro. Ha l'abitudine di pubblicare gli stessi articoli su più riviste, e da un'analisi di un articolo chiave fatta dai ricercatori del suo ente ha pure inventato i dati pubblicati. Ma ha le amicizie giuste.

E non ne faccio una questione di parte politica, sono convinto che se al potere ci fossero stati "quegli altri", qualche caso analogo lo avremmo avuto.

Claudio Termografia ha detto...

E' questo il problema i cialtroni cavalcano l'onda di insoddisfazione e rabbia delle gente

brain_use ha detto...

Lo so bene, Gianni.
Ma avendo frequentato i meetup per un bel po', mi spaventa davvero il livello di credulità del grillino medio.

Che poi, come nota Claudio, l'ondata di populismo sia anche funzionale al conseguimento di un certo successo elettorale, è cosa chiara.

Diciamo che, forse, si rivelerebbe il minore dei mali scoprire che il sostegno a certe fregnacce è solo di facciata per ottenere i voti dei minus-pensandi...

Claudio Termografia ha detto...

Qui c'è un problema reale da affrontare e al quale non vedo soluzione. L'Italia una volta era il paese delle opportunità, ora gli stranieri che erano qui da anni se ne vanno, le aziende chiudono, il divario sociale tra i ricchissimi e chi non arriva a fine mense è sempre più marcato. E mentre i politici lottano per la solita poltrona qui non si va avanti. Siamo letteralmente strozzati da tasse e burocrazia impossibilitati ad intraprendere, nonostante tutto non siamo ancora arrivati al fondo del barile.

Terenzio il Troll ha detto...

Ben tornato a scrivere, Brain.

E' da un po' che rimuginavo dentro di me questo commento: ora il tuo post mi offre l'occasione per scriverlo e farmi sentire piu' intelligente.

Conosco alcuni "grillini" e mi sembra che tra essi vi siano persone capaci e sinceramente animate da buona volonta'. A livello di amministratori locali penso che potranno fare bene, come fece gia' la Lega ai suoi esordi.

Il problema e' che, come rilevi tu, il movimento sia una vera e propria calamita per complottisti e diversamente intelligenti, che trovi mischiati alle persone abili in proporzioni preoccupanti.

Mi sono fatto l'idea che cio' dipenda da due fattori, o meglio da due potenti illusioni.

La prima e' che esistano sempre soluzioni semplici a problemi complessi.
Naturalmente, siccome le soluzioni sono semplici, se tu non le condividi e non trovi naturale adottarle, due sono le possibilita': o sei troppo stupido persino per capire le cose semplici, o sei in malafede.

E qui entra in gioco la seconda illusione: che esista una specie di dovere morale nel salvare gli stupidi da quelli in malafede, di cui chi la pensa cosi' si sente investito.

La somma di queste due illusioni mi sembra molto pericolosa: e' il germe del totalitarismo.

brain_use ha detto...

Ciao Terenzio.

Hai colto nel segno alla perfezione.

Sono convinto anch'io sia sempre necessario separare il grano dal loglio, per usare un'immagine biblica, e che fra i grillini possano esserci ottimi amministratori locali.

Personalmente sono un po' preoccupato dall'approccio estremamente nimby che traspare generalmente da quasi tutte le iniziative di cui si dibatte nei meetup, ma questo è un male tipicamente italiota e non una prerogativa dei grillini.

Quello che invece è estremamente rilevante e che fa riflettere è ottimamente sintetizzato dalle tue ultime parole: e' il germe del totalitarismo.

Vedo (ma un po' mi dispiace: speravo di essere io in fase di delirio) che non sono il solo a itravvedere possibili derive di questo genere nell'approccio e nei toni tipici di molti esponenti del movimento.

Speriamo che, col tempo, i normopensanti prendano il sopravvento sui diversamente intelligenti.

mother ha detto...

Mettiamoci pure:
1) Tremonti che ad un congresso ha citato il powerballance come sinonimo del risanamento dell'economia

2) teorici del signoraggio bancario, si va da Di Pietro a Marra del PDL (tutti frequentatori di Scillipoti)...e vista l'ultima uscita di Berlusconi sullo stampare euro nella zecca...

3) Borghezio e gli alieni verdi...un cult del cicap

4) New Entry: i damanhuriani,ovvero i seguaci o sostenitori della setta italiana che fa concorrenza ad evasori fiscali e scientology.
Fra questi abbiamo Gerardo Colombo magistrato (fa conferenze per damanhur), Fassino, Pecoraro Scanio, Matteja (lega), Violante, Bresso, Tinti (procuratore)

I cinque-stelle hanno le doti giuste per star al passo dei politici italiani.