martedì 28 agosto 2012

O tempora...

Per un po' ho creduto (sperato) che la notizia fosse la solita bufala mediatica.

Del resto, che ne parlassero i quotidiani italiani e contemporaneamente la notizia girasse su faccialibro, è una più che discreta garanzia che si tratti di un'emerita fesseria...

Invece, a quanto pare è vero: un'opera del diciannovesimo secolo, ancorché di scarso valore economico ed artistico, rovinata dal dilettantismo di una volontaria del ventunesimo.

Lo dico spesso: questa è l'era del dilettante, del presentatore televisivo, del cantante, ma anche dello "scienziato" o dell' "artista" fai-da-te.
E questi sono i risultati.

2 commenti:

areo! ha detto...

"questa è l'era del dilettante, del presentatore televisivo, del cantante, ma anche dello "scienziato" o dell' "artista" fai-da-te.
E questi sono i risultati."

gia... :(

Mc G ha detto...

Speravo in una bufala... :-S