mercoledì 3 febbraio 2010

Catena

Una volta tanto, cedo alla tentazione e inoltro una catena.

Anzi, faccio di più: la pubblico qui nel mio blogghetto somaresco.

Perché questa è davvero una catena che vale lo sforzo:



Cari amici,
con la fine del 2009 desidero ringraziarvi per tutte le e-mail che mi sono state inoltrate durante l'anno che si è da poco concluso.

Ringrazio chi mi ha mandato la mail che parlava della cacca di topo nella colla delle buste, così adesso uso una spugnetta bagnata ogni volta che devo chiudere una lettera.

Grazie anche perché adesso lavo ogni lattina prima di aprirla, per la stessa ragione.

Ho terminato i miei risparmi perché ho mandato tutto alla ragazzina malata che sta per morire in ospedale per la 1.387.258° volta.

Ma andrà meglio dopo che avrò ricevuto le 15.000 Sterline che Bill Gates e la Microsoft mi manderanno per partecipare al loro speciale programma di e-mail.

Oppure quando avrò negoziato col cassiere capo della banca in Nigeria che vuole dividere con me 7.000.000 di dollari dicendo di essere un lontano parente di un correntista che è morto senza lasciare testamento.

Non mi preoccupo per me, perché ci sono 363.214 angeli che mi guardano le spalle.

Ho imparato che le mie preghiere vengono ascoltate ed esaudite solo se inoltro le e-mail a sette amici ed esprimo un desiderio entro i successivi cinque minuti.

Non bevo più Coca Cola perché è in grado di rimuovere le macchie dalla tazza del cesso.

Non faccio più benzina senza portare con me un amico che controlli che un serial killer non si nasconda sul sedile di dietro mentre riempio il serbatoio.

Non vado più ai centri commerciali perché qualcuno potrebbe drogarmi con un campione di profumo e derubarmi.

Non rispondo più al telefono perché qualcuno potrebbe chiedermi di digitare
un numero e poi riceverei una bolletta telefonica con chiamate in Giamaica, Uganda, Singapore e Uzbekistan.

Non posso neppure raccogliere la banconota da 5 euro che ho trovato per terra in parcheggio perché probabilmente è stata lasciata lì da un molestatore sessuale che aspetta sotto la macchina per afferrarmi ad una caviglia e abusare di me.

Se non mandate questa mail ad almeno 144.000 persone nei prossimi 70 minuti un enorme gabbiano con la diarrea vi cagherà in testa domani pomeriggio alle 17.00: lo so per certo perché è successo ad un amico di un vicino dell'ex suocera del secondo marito di mia cugina.

E.... a proposito: uno scienziato sud Americano, dopo lunghi studi, ha scoperto che le persone con un basso quoziente di intelligenza e che non fanno abbastanza sesso leggono sempre le e-mail tenendo la mano sul mouse.
Non prendetevi il disturbo di levare la mano adesso: è troppo tardi !!!!

Detto questo... sarà un buon 2010?
Ve lo auguro... con un saluto carissimo

p.s.
A quanto pare il sondaggio occupazionale ha dato esiti interessanti, nonostante (anzi no,no'stante...) mancassero tante categorie professionali.

Prevalgono, con la maggioranza relativa, gli informatici e la cosa non stupisce: tante ore davanti al "coso"... bisogna pur ingannare il tempo.

Ma, messi insieme, giullari, fancazzisti, braccia rubate all'agricoltura e complottisti raggiungono comunque una ottima quota: avrà mica votato anche il patron del celebre "comitato"? Stupisce, in questo senso che non vi sia alcun politico.
Speriamo naturalmente che tra gli insegnanti non ci sia anche il fratello di quell'altro.

L'ultima notarella: neanche un cantautore e un barman: peccato, una bevuta tra amici cantando davanti al fuoco avrebbe fatto folklore.

7 commenti:

Alessandro ha detto...

Solo per aver reso inutile la battuta finale di questa mail considero giustificato l'acquisto di un portatile. :P

Ah già! PRIMO!

zanzara ha detto...

Grande

Skeptic ha detto...

Bellissima!

ǚşå÷₣ŗẻễ ha detto...

"avrà mica votato anche il patron del celebre "comitato"?"

Avrebbe voluto votare "Ricerca", ma non ha potuto perchè gli hai affiancato "scientifica" :D

gnomettosamuele ha detto...

No lui ha sicuramente votato per "giullari e saltimbanchi" anche se quello giusto serabbe stato "braccia rubate all'agricoltura"

Thomas Morton ha detto...

Sono una delle sette braccia rubate all'agricoltura, ma solo perché non trovavo il mio settore. In realtà forse avrei potuto mettere informatica, visto che in fondo uso un computer, ma mi pareva squalificante... gli informatici sono i metalmeccanici di una volta.

brain_use ha detto...

gli informatici sono i metalmeccanici di una volta.

Come hai ragione... :(