domenica 5 aprile 2009

La fuga di cervelli


Una notiziola sconvolgente!
Se ne parla in questo thread su Crono911: Giulietto Chiesa si candiderà alle prossime europee tra le fila del... PCTVL!

E cos'è, direte voi?
Semplice: il Partito "Per i diritti umani in una Lettonia unita".
Della vicenda dà notizia l'Unità in questo interessante articolo di Francesco Costa.

Qualcuno dirà: non avevi promesso di non occuparti di politica?
Infatti. La notizia, per quel che mi riguarda, è su un cospirazionista di primo piano, mica su un politico.

Solo un consiglio al nostro (quasi) ex-europarlamentare: Dott.Chiesa, attenda le elezioni, prima di far girare Zero alla tv lettone.
Avrà più probabilità di essere preso sul serio dai potenziali elettori.

15 commenti:

Thomas Morton ha detto...

Francesco Costa nel frattempo è finito sulla personale lista nera di Chiesa per quest'articolo dai toni tutto sommato solo lievemente sarcarstici. Chiesa ha uno schedario, e tutti suoni nemici sono classificati sotto l'etichetta "G.S.^2"

Thomas Morton ha detto...

errata corrige; "tutti i suoi nemici"

Nico ha detto...

Si respirerà sicuramente meglio con un totalitarista in meno.

Nico ha detto...

Metti però che il titolo è MOLTO ironico... come segno di rispetto ai tanti scienziati italiani che gente come Chiesa ha aiutato ad allontanare con decenni di politiche retrograde.

brain_use ha detto...

@Thomas.
Ho letto la risposta piccata di Chiesa.
D'altra parte proprio tu dovresti sapere qualcosa del suo caratterino... ;)

@Nico:
Sì, il titolo è ironico.
E' anche il titolo del thread su crono911. Mi è piaciuto e ho spudoratamente scopiazzato!

brain_use ha detto...

p.s.
per chi non "sa", la spiegazione al "G.S.^2" ricordato da Thomas si trova qui

usa-free ha detto...

Chiesa è davvero un glande

brain_use ha detto...

Doverosa spiegazione alla battutina di usa-free: sempre qui.

usa-free ha detto...

Mi spiace per te, so che è il tuo favorito per il Perlone, ma chissà potrebbe nascere un
pērles sazvērestība (se c'è un lettone in ascolto non inorridisca, ho usato il traduttore di Google) :D

Thomas Morton ha detto...

Ormai per il Perlone è bruciato. Dovrebbe fare un nuovo film.
Per quest'anno non vedo grosse novità, per cui temo che Straker sia ancora l'elemento da battere.
Paolo Franceschetti promette bene, ma è più noioso.

usa-free ha detto...

"per cui temo che Straker sia ancora l'elemento da battere."

Sono d'accordo con te, d'altronde attualmente è il migliore sulla piazza, e il "1561 metri, ripeto, 1561 metri" è lì a dimostrarlo :)

yos ha detto...

Dopo aver letto WeWee, se quei complottisti non trattassero argomenti così seri, darei il perlone a tutto lo staff arpc.
Anche se preferirei che vincessero una denuncia.

Male che vada lo si può ridare a Mazzucco: in fondo si è autodebunkato con la storia di Lorna. Ed un complottista autodebunker dovrebbe guadagnare almeno 100 punti.

Attila ha detto...

Una domanda su uno dei miei eroi preferiti, il baffetto grigetto con lo sguardo furbetto: visto che l'unica fonte sui 30.000.000 di telespettatori russi che hanno seguito il suo film alla tv è lui medesimo, qualcuno ne sa qualcosa di più?
Il dubbio mi è venuto sentendo La Zanzara su R24, perchè, durante l'intervista fattagli da Cruciani, quando il conduttore ha chiesto lumi su questa notizia, lui ha cercato di tenere un profilo piuttosto basso... e non è dal mio candidato preferito per il perlone!

Se questa storia dei 30.000.000 di telespettatori si rivelasse una bufala, io penso che non ci sarebbero altri concorrenti che potrebbero insidiare il perlone 2009!

Comitato Giulietto for Perlone 2009! Yes, he can.

brain_use ha detto...

Mi fa piacere vedere che non sono il solo sostenitore alla candidatura del Perlone.
Ma temo ci siano ben poche speranze.

Interessante però la tua nota sui 30mln spettatori. In effetti, ad oggi, non mi pare ci siano altre fonti.
Qualcuno da queste parti parla "cirillico" e ha voglia di frugare su siti locali?

Nico ha detto...

Si può creare una sezione speciale? perchè per la faccia di tolla vorrei votare arturo.