martedì 26 febbraio 2013

Buonanotte

Ed eccoci qui.

Da una parte non hanno ancora capito che i tre quarti degli italiani sono stufi di loro e stanno a gongolare come porcellini d'india per essere riusciti a non crollare del tutto e perché gli altri hanno sbagliato tutto.
Complimenti comunque all'istrione, che ancora una volta ha incantato quelli che amano le favolette.

Dall'altra, forse (forse), stavolta hanno capito che non serve a niente chiedere ai propri fedeli elettori se candidare Bersani e Renzi, quando poi agli altri elettori, quelli potenziali e determinanti, la scelta non va giù.
E tanti saluti alla base.

Il terzo che gode tra i due litiganti, adesso, dovrà finalmente farci vedere se è capace di fare qualcosa davvero, oltre a sparare emerite mich... - pardon, "inesattezze" - sulle scie comiche e sul signoraggio.

Il quarto, che vien da sé, potrà meditare per un bel po' sull'opportunità alternativa allo "scendere in campo", rappresentata dal continuare a fare il tecnico.
Ora, sarebbe il nuovo Presidente del Consiglio. Tecnico e super partes.

Sono solo contento che finalmmente ci siamo liberati degli altri "geni del signoraggio e delle scie comiche", rappresentati dall'Idv, e ci siamo quasi liberati degli altri "tutte chiacchiere e niente arrosto" rappresentati dalla Lega.

Adesso, se gli altri partner europei non ci mandano a stendere e se i grillini non si mettono a stampare "lire per tutti", comincia il bello.
Forse, qualcuno capirà finalmente che quello che è da rifare in Italia è prima di tutto la struttura dello Stato.

45 commenti:

Rabza ha detto...

Mille volte si.
Poche parole nelle quali ritrovo quasi tutto il mio pensiero.
Anche se, sono sincera, un minimo di scagarella ce l'ho.
Incrociamo le dita e facciamo del nostro meglio.
Rabza.

mother ha detto...

Minchia i Maya avevano ragione...ma hanno sbagliato solo di qualche mese

(^_^)'''

(comunque figa la meteora in Russia... sarebbe da bissare lo spettacolo)

Buzz Lloyd ha detto...

Sono solo contento che finalmmente ci siamo liberati degli altri "geni del signoraggio e delle scie comiche", rappresentati dall'Idv ...

Beh, mica tutti: Scilipoti è stato rieletto in Calabria per il PDL. E come ha scritto su un forum un conoscente

... In pratica abbiamo al 30% un ex puttaniere che fa il comico e al 25% un ex comico che dice puttanate.

zanzara ha detto...

Concordo con tutto hai espresso esattamente quel che penso.
Vediamo che succederà però tra qui a sei mesi.

brain_use ha detto...

Oh, un po' di scagarella ce l'ho pure io.

La mia speranza è che i partner europei non abbiano il tempo né l'interesse a scaricarci. Se così non fosse, siamo finiti.

L'altra speranza è che qualcuno finalmente capisca che bisogna prendere la Costituzione, bruciare la parte relativa all'Ordinamento della Repubblica e ricominciare daccapo. Al limite ci basta copiare quello di qualsiasi stato civile.

Stepan Mussorgsky [ ǚşå÷₣ŗẻễ] ha detto...

"
Complimenti comunque all'istrione, che ancora una volta ha incantato quelli che amano le favolette."

Ti riferisci a Grillo o a Berlusconi? :)

"Il terzo che gode tra i due litiganti, adesso, dovrà finalmente farci vedere se è capace di fare qualcosa davvero, oltre a sparare emerite mich... - pardon, "inesattezze" - sulle scie comiche e sul signoraggio."

Vero, ma il 'terzo' propone anche tante cose condivisibili, tipo è assurdo lavorare un mese all'anno per pagare il commercialista, 'che se non lo fai ti arriva l'accertamento' ;)

"
Il quarto, che vien da sé, potrà meditare per un bel po' sull'opportunità alternativa allo "scendere in campo", rappresentata dal continuare a fare il tecnico."

Il buon esattore fiscale senatore a vita con corposo vitalizio garantito a vita, prego.

"Ora, sarebbe il nuovo Presidente del Consiglio. Tecnico e super partes."

Sta cippa. è la partes dei superborghesi cattolici con stpendi super.

"Sono solo contento che finalmmente ci siamo liberati degli altri "geni del signoraggio e delle scie comiche", rappresentati dall'Idv, e ci siamo quasi liberati degli altri "tutte chiacchiere e niente arrosto" rappresentati dalla Lega.Sono solo contento che finalmmente ci siamo liberati degli altri "geni del signoraggio e delle scie comiche", rappresentati dall'Idv, e ci siamo quasi liberati degli altri "tutte chiacchiere e niente arrosto" rappresentati dalla Lega."

Uh, che figata: ci siamo liberati di Fini e Di Pietro. Ma ci teniamo Scilipoti, Raggi e Casini. HALF FAIL.

"
Adesso, se gli altri partner europei non ci mandano a stendere e se i grillini non si mettono a stampare "lire per tutti", comincia il bello."

Non sono nostri partner, sono coattori, ciascuno con i suoi problemoni :)

"Forse, qualcuno capirà finalmente che quello che è da rifare in Italia è prima di tutto la struttura dello Stato. "

Grillo non ti piace. Ok, dammi un altro nome, dammi un nome di quello che secondo te potrebbe essere un 'rifattore' credibile.

mother ha detto...

Io sono sempre dell'idea che oggi i poteri dello Stato non sono più tre ma tutt'al più cinque: esecutivo, legislativo e giudiziario + informazione e potere economico (che comprende industrie e sindacati). E vale sempre la regola costituzionale per una sana democrazia sulla separazione dei poteri dello Stato (esempi a riguardo ne esistono a bizzeffe e spesso sono scandali).

Inoltre è evidente che il parlamento è rappresentanza di tutti gli italiani. Quindi essendo aumentato in modo esponenziale la presenza di detestabili del proprio polo o del polo d'opposizione, gli italiani dovrebbero avere il diritto di votare sia chi vogliono vedere sui colli, sia chi non vogliono proprio vedere mai più nella sala comandi.
In questo modo si mediano partiti per maggioranza di consensi che non siano palesemente odiati e portino avanti leggi ed idee maggiormente condivise.
Una specie di ostracismo stile Magna Grecia per i tempi moderni.

Idea semplicistica: *2 punti se ricevi il voto -1 se vieni segnato come detestabile.

Stepan Mussorgsky [ ǚşå÷₣ŗẻễ] ha detto...

" Quindi essendo aumentato in modo esponenziale la presenza di detestabili del proprio polo o del polo d'opposizione, gli italiani dovrebbero avere il diritto di votare sia chi vogliono vedere sui colli, sia chi non vogliono proprio vedere mai più nella sala comandi."

è questo il fail della sinistra. la sinistra ha governato, doveva fare due cose:

una legge seria sul conflitto d'interessi, non una legge 'ad berlusconem', bensì una legge seria su qualsiasi conflitto d'interessi: è stata al governo e non è stata capace di promulgarla, questo è un fatto

una seria riforma della legge elettorale, una riforma che restituisse agli italiani, e non al sistema dei partiti, la decisione di scegliere i propri rappresentanti: hanno governato, ma non sono stati capaci di farlo!

Quindi: non ho votato per più di 10 anni perchè ritenevo ignobile scegliere tra un istrione ed un fanfarone.

Stavolta ho schelto M5S per dare un 'pungolo' a questi privilegiati, affinchè capiscano che gli italiani sono stufi di promesse da saltimbanco e da chiacchere da politicante.

Ne sono contento, è uno shock ad un sistema stanco e vecchio.

Se voi pensate che ho dato il voto a Grillo per le scie chimiche, siete fuori strada. Totalmente o_O

Alessandro ha detto...

Due considerazioni. Scie chimiche e complottismi fanno parte del grillismo ma non credo siano dominanti.
Piuttosto mi preoccupano alcune idee potenzialmente pericolose esposte dal programma M5S: referendum propositivi senza quorum, decrescita e altri concetti economici dubbi.
Mi spaventa una base del M5S che è composta da una parte urlante di xenofobi antieuropeisti animati da odio sociale.
Più di tutto mi preoccupa un partito in cui non mi è chiaro chi e come detta la strategia.

Detto questo. Sono convinto che in M5S e tra gli eletti ci siano persone inesperte ma animate da buone intenzioni e buone idee (tipo quelli che hanno risposto alle domande di dibattitoscienza, anche se poi gli è arrivata la scomunica). Sono anche convinto che al PD serviva un segnale forte che stimolasse un cambio di direzione. Il fatto che persone che conosco e che pure il nostro amico USA-FREE che stimo, nei limiti di quello che percepisco da commenti sui forum, abbiano votato M5S con l'idea di dare un segnale, mi conforta in quell'idea.
Credo che oggi (o ieri per chi legge, sono otto ore indietro abbiate pazienza) Bersani abbia fatto bene: rifiutare un governo di coalizione e aprire ad un governo di minoranza su temi condivisi è una soluzione che mi garba. Soprattutto: da ai grillini la possibilità di dimostrare che possono giocarsi intelligentemente il vantaggio e portarsi a casa dei risultati. Ci sono cose che loro vogliono e che il PD vorrebbe.
Se persisteranno nella cieca opposizione al "sistema" dimostreranno solo la loro pochezza. Ma non credo che succederà.
Ciò detto, scusate il pippone.

Stepan Mussorgsky [ ǚşå÷₣ŗẻễ] ha detto...

" Il fatto che persone che conosco e che pure il nostro amico USA-FREE che stimo, nei limiti di quello che percepisco da commenti sui forum, abbiano votato M5S con l'idea di dare un segnale, mi conforta in quell'idea."

Ti ringrazio della stima, Alessandro. Esatto, è un voto di protesta, non ho mai nascosto che Grillo dica minchiate immani, il fatto è che dice ANCHE cose che è davvero difficile non condividere.

e comunque sia chiaro: il vero 'populista' è Berlusconi; è proprio quello il populismo, dire 'italiani! se mi eleggete metto la benza a 50 centesimi!!!"

quindi è ridicolo che un berlusconiano dia del populista ad un grillino :)

il PD ha fallito, mica è colpa mia! :|

e allora rinnovo l'appello: Berlusconi no, Grillo no, Bersani ti prego no, dammi un nome! Dammi un'alternativa credibile! :)

Inoltre: credo sia fighissimo dichiarare il proprio voto, io non l'ho nascosto perchè credo sia questa la cosa più bella democrazia: dire tra la gente "io voterò X" senza correre il rischio di essere menato/scomunicato/torturato/bruciato

Alessandro ha detto...

Vedi usa, tu sbagli candeggio. ;) Non si tratta di trovare una persona adatta, si tratta di trovare una buona combinazione di fattori. Prima delle elezioni mi ero fatto due calcoli e avevo dedotto che il mio programma preferito era quello di Fare per fermare etc.
Si, sono liberista.

Detto questo, il PD era il partito che mi dava un programma più simile a quello che volevo e che aveva possibilità di vincere, quindi avrei votato quello se non fosse che sono in Canada per una trasferta di lavoro e quindi non ho potuto.

E confermo la mia opinione, Bersani è il meno peggio e il modo in cui ha affrontato la sconfitta lo dimostra. Ora, presupponendo che le cose vadano bene e che alcuni facciano i seri, potremmo avere la combinazione ideale per una serie di riforme epocali. Il resto si vedrà.

brain_use ha detto...

Capisco bene la posizione di USA-Free, tant'è che anch'io sono stato vicino alla medesima posizione.
E se non ho votato M5S è solo perché avevo la netta sensazione che il loro sarebbe stato un vero boom, com'è stato, senza alcun bisogno della mia crocetta, che è andata a sostegno dei vincitori/perdenti proprio perché mi aspettavo una vittoria/sconfitta del genere.

Del M5S mi preoccupa senz'altro l'anima cospirazionista, che ritengo più ampia di quel che sembra, ma mi preocupano anche le posizioni estremamente semplicistiche su temi ecomonici di ampissimo spessore.
Mi preoccupa il populismo del "NO" a tutto. Mi preoccupa l'antieuropeismo e mi preoccupa la vaghezza propositiva.

Credo che la soluzione del governo di minoranza possa risultare problematica nella gestione della situazione economica contingente, per cui temo sarà necessaria comunque la formazione di uno schieramento di maggiornaza composto da una coalizione qualsiasi o il ritorno alle urne.

Mi auguro che, nel frattempo, si riesca a promulgare una nuova legge elettorale: alzerei volentieri lo sbarramento al 10% e porterei il premio di maggioranza sia alla camera che al senato, su scala nazionale, così da garantire una buona governabilità al paese.

Sarebbe ottimale anche addivenire a una riduzione dei parlamentari significativa (personalmente non credo ne servano più di 3/400 a un paese come il nostro) magari con un bell'obbligo di mandato. Ma quest'ultimo resterà un bel sogno, temo.

Eliminazione delle regioni a statuto speciale, revisione dei compiti delle regioni, ristrutturazione degli organi di governo delle medesime, una seria legge sul conflitto di interessi, norme contro la corruzione/concussione più efficaci e tante altre belle riformine dovranno aspettare, immagino.

Rabza ha detto...

Sull'ultimo commento di Brain Use.
Anch'io sono particolarmente preoccupata dall'antieuropeismo, antieurismo e dalla vaghezza di proposte.
Perchè non stiamo parlando dei membri del consiglio della proloco che deve decidere se alla prossima sagra del tortello sia meglio cucinare tortelli alla zucca o tortelli alla carne.
Stiamo parlando del futuro di un paese; queste persone hanno in mano una responsabilità decisamente più pesante.
A questo punto voglio essere fiduciosa (me tocca) e pensare che nell'eterogeneità dei grillini non ci siano solo antieuropeisti ma anche una buona parte di persone con valori che vogliono costruire un futuro migliore per il paese nel quale vivono. :)

Stepan Mussorgsky [ ǚşå÷₣ŗẻễ] ha detto...

"Bersani è il meno peggio e il modo in cui ha affrontato la sconfitta lo dimostra"

A prescindere dall'avallare o meno la prima parte della frase, mi riesce davvero difficile legarla alla seconda parte :D

Che poi penso sia il motivo per il quale Bersani parte con molto vantaggio e finisce col perderlo mentre per quelkl'altro è l'esatto contrario.

Lui ha voluto un partito senza leader proprio per contrapporsi al PDL e non ha capito che le primarie servono proprio a legittimare un leader da parte degli elettori, non uno che 'faccio il comandante o il mozzo è uguale ragassi, l'importante è non abbandonare la nave' :D

No. Pensateci bene. Sembra una figata ma è una boiata pazzesca. D'accordo mettere al primo posto le idee,i programmi, l'intersee comune, ma ci deve anche essere uno che le porti avanti in nome di tutti.

'Siate voi a decidere democraticamente chi sia'

'Sei tu Pierluigi, vai, sei tutti noi!'

'Eh no ragassi, calma un attimo..'

Ma..ma va' a c**are, va'! :D

Alessandro ha detto...

Magari mi spiego meglio. Bersani è un leader poco carismatico ma concreto. Concordo sulle tue obiezioni per quanto riguarda la campagna elettorale, ma se c'è uno in grado di tenere in piedi un eventuale governo di minoranza con appoggio esterno dei grullini, quello è Bersani. IMHO.

Anch'io vorrei un leader carismatico a sinistra. Non un cialtronazzo alla Berlusconi o un arruffapopoli come Grillo. Vorrei uno capace di trasmettere una visione e di trascinarsi dietro un consenso ma senza perdere la concretezza dello statista. Un Willy Brandt o, in mancanza di meglio, un Helmut Schmidt.
Se proprio non si può, pure un De Gasperi spostato a sinistra mi andrebbe bene. :P

Vorrei un leader con una visione che non sia becera, volgare o rancorosa. Forse chiedo troppo.

brain_use ha detto...

Un Willy Brandt o, in mancanza di meglio, un Helmut Schmidt.

Pretendi poco.

pure un De Gasperi spostato a sinistra mi andrebbe bene.

A me andrebbe bene pure non spostato a sinistra.

Vorrei un leader con una visione che non sia becera, volgare o rancorosa. Forse chiedo troppo.

Siamo in ItaGlia.
Purtroppo.

brain_use ha detto...

Cioè... adesso si preoccupano che i loro novelli parlamentari capiscano qualcosa di economia...?

Ecco perché ho ben poca fiducia nel M5S.
Va bene solo come voto di protesta. Certo, non come compagine di governo.

Stepan Mussorgsky [ ǚşå÷₣ŗẻễ] ha detto...

Vabbè ma adesso gli fanno i seminari, su... :D

Alessandro ha detto...

Lo spostamento a sinistra era inteso perchè lo vorrei non cattolico. Ci tengo parecchio ai temi relativi ai diritti civili. Certo basterebbe un liberale, e quindi uno di destra, ma gli ultimi "liberali" italiani mi hanno lasciato perplesso.

brain_use ha detto...

gli ultimi "liberali" italiani mi hanno lasciato perplesso.

"Perplesso": chiaro e condiviso eufemismo.

brain_use ha detto...

Non sempre condivido PalleQuadre (e soprattutto i toni), ma stavolta non è lontano dal vero:
http://www.pallequadre.com/2013/02/crolla-lillusione-del-m5s.html

Stepan Mussorgsky [ ǚşå÷₣ŗẻễ] ha detto...

"PalleQuadre28 febbraio 2013 15:16

Io sto principalmente al centro, trovandomi d'accordo con Giannino e Monti"

Ah beh, allora... ^_^

"Albert Givo28 febbraio 2013 13:26

fammi indovinare....hai votato PD? si perchè voi rosikoni che nn siete in grado di vincere contro nessuno, vi divertite a sparare sul movimento ORA CHE VI SERVE DOVE CHE L'AVETE INSULTATO MALAMENTE NEANCHE UN ANNO FA"

A questo il nostro risponde:

"PalleQuadre28 febbraio 2013 15:12

Caro albert, capisco che per quell'ammasso di merda e pus che chiami cervello lo sforzo di leggere qualcosa può essere fatale, ma se lo avessi fatto avresti scoperto che io ho votato Giannino, e sono di idea politica di centro (Giannino e Monti) con qualche simpatia per la sinistra (perchè sono per la parità dei diritti e non per la schiavitù del lavoro precario).

Il fatto che riconosco che fra i tre grandi partiti il PD è l'unico ad aver avuto dei meriti non significa che io lo abbia votato.

Ma i grillini ragionano a compartimenti stagni fatti di pregiudizi?"

Ma siamo sicuri che stia al centro? Io ce lo vedrei meglio con Forza Nuova o_O

brain_use ha detto...

@Usa-free:
Le posizioni politiche (e non) di PalleQuadre sono effettivamente spesso discutibili.

Ma l'analisi che fa della posizione del M5S non è priva di fondamento.

Stepan Mussorgsky [ ǚşå÷₣ŗẻễ] ha detto...

PalleQuadre sta dicendo che non era il momento, dà dei coglioni non solo ai grillini in senso stretto ma anche a quelli che hanno votato Grillo perchè ne hanno le palle (quadre o meno) piene di questo sistema partitico e delle stesse facce (da culo o meno) che occupano da 20 se non da 30 anni gli scranni delle Camere e che hanno fallito (in senso stretto o non in altro senso) il loro mandato istituzionale portando il paese nel caos (in rovina ci era già dopo il fallimento del 'sistema Craxi').

PalleQuadre ha votato Giannino, uno che si è autosputtanato ancor prima delle votazioni e che pertanto era PALESE che non avrebbe superato lo sbarramento, quindi ha dato un voto inutile in palese contrasto con la stabilità che tanto contesta ai votanti del M5S di aver pregiudicato.

Avrebbe dovuto votare Monti, che infatti ha superato lo sbarramento ed ha ottenuto una percentuale che gli permette quantomeno di dire la sua.

Forse a PalleQuadre non è chiaro che, se percentualmente parlando al posto di Grillo ci fosse stato Monti, lo 'scoppio del bubbone' sarebbe stato solo rimandato e nemmeno di molto, giacché le fasce a reddito più basso della popolazione sono state strangolate dalle sue politiche.

Se si è salvata (temporaneamente) l'Italia, si sono definitivamente ammazzati quelli che già erano nella merda.

Ma in ogni caso PalleQuadre riconosce dei meriti a Bersani, che ha una politica di base diametralmente opposta a quella di Monti in fatto di tasse (far pagare i più ricchi e non strangolare i più poveri).

In conclusione ritengo che PalleQuadre abbia molta confusione in testa, confusione che 'risolve' sbraitando e insultando il M5S.

E che cosa riserva a chi ha votato Berlusconi?

"Lo sai che bisognerebbe buttarti nelle foibe, a te e agli altri pezzi di merda corrotti, miserabili, zotici, mangiamerda e coglioni perchè siete la causa della crisi in italia?"

Ma non sarà che a PalleQuadre sta tanto sul cazzo Grillo perché è migliore di lui ad insultare? :D

brain_use ha detto...

@USA-Free

Il punto, imho, abbastanza codivisibile è questo:

"se dà la fiducia al governo dovrà anche votare per forza quelle leggi dure ma necessarie per passare la crisi (come ha fatto Monti in pratica) e verrà visto come un traditore dalle masse di rincoglioniti ritardati che lui stesso ha rincoglionito! Oppure farà cadere il governo, gettando l'italia nuovamente nel baratro con danni enormi all'economia.

Ecco perchè grillo vuole fare la bella statuina!"

mother ha detto...

@Stepan Mussorgsky [ ǚşå÷₣ŗẻễ]

Il brutto di queste elezioni è che c'erano:
1) persone in palese conflitto di interessi.
2) persone in palese conflitto fra politica e giustizia (mafiosi, ladri, truffatori, i loro avvocati, magistrati, giudici (vedi Nitto Palma del PDL)...)
3) persone in palese conflitto informazione libera e politica (Ruotolo?! Giannino?! ...).
4) i complottisti (elementi M5S o tutti - da valutare, Marra, sciachimisti, scillipottiani - università olistica, Dario Fo presidente dello Sconsiglio con Zero, Borghezio e gli ufo, ...)

Io degli M5S continuo a restare stupito dalla quantità di architetti inseriti nelle liste... ma poi vedo la crisi e non mi stupisco più di tanto dati i 2500 o 5000 euro di stipendio mensile che prendono salendo di livello (ogni 2 mandati si cambia e non vale il nepotismo o il fattore escort come in PD, PDL e Lega Nord).


@Braiiin
Ti avevo già detto che gli M5S seguono il movimento per la decrescita felice...
Non lo sa nessuno, specie gli elettori. Questo potrebbe divenire un problema un problema.

Forse dovremmo solo imitare il Belgio.
^_^

Stepan Mussorgsky [ ǚşå÷₣ŗẻễ] ha detto...

"
Io degli M5S continuo a restare stupito dalla quantità di architetti inseriti nelle liste..."

Senti, la vuoi piantare ingegnere !? LOL! :D

"
Forse dovremmo solo imitare il Belgio."

AHAHAHAH 'i have a dream'

eh ma per loro è facile, non hanno mica un paese peninsulare infilato come un pene nel Mediterraneo con 3000 anni di storie assurde! ^_^

brain_use ha detto...

Tanto per rincarare la dose:
http://www.giornalettismo.com/archives/804531/i-parlamentari-della-merkel-che-vogliono-litalia-fuori-dalleuro/

http://www.giornalettismo.com/archives/804815/il-66-degli-elettori-di-grillo-vuole-lalleanza-con-il-pd/

http://www.giornalettismo.com/archives/804577/beppe-grillo-e-tutte-le-figuracce-dei-neo-eletti-a-5-stelle/

Alessandro ha detto...

«Dovrò studiare bene la Costituzione. La politica l'ho scoperta con il documentario Zeitgeist»

L'ha detto un neoparlamentare a 5 stelle al Corriere.

Tanto per rincarare la dose....

Stepan Mussorgsky [ ǚşå÷₣ŗẻễ] ha detto...

Certo che però siete degli asociali! Perché non vi iscrivete sul blog dei disinformatici!

Basta digitare ' i disinforNatici' su Google!

Se poi non vi sentite a vostro agio potete sempre fare l'uscita 'signori, non mi piacciono i siparietti, addio' alla Attivissimo, mica ci offendiamo! :)

Salite a bordo, cazzo! :D

mother ha detto...

Ma adesso Napolitano chi chiama alle consultazioni? il non leader Grillo, un M5S estratto a caso od il guru ... di youporn?

mother ha detto...

(il non leader del non partito con non statuto che non decide per tutti in una nonn-i-talia fatta di politici sempre più vecchi)

Stepan Mussorgsky [ ǚşå÷₣ŗẻễ] ha detto...

il vero dramma è che avrebbe dovuto vincere Grillo, non semplicemente essere il primo partito alla Camera:in questa situazione Grillo si trova in un cul de sac, non sa nemmeno lui cosa fare!

Tra l'altro lui pensa già di 'riprovarci' andando a nuove elezioni, credendo di vincere, ma temo che in questa ipotesi ci potrebbe essere un clamoroso voltafaccia degli elettori e a beneficiarne potrebbe essere ancora...

...oh no, è troppo per me, preferisco non pensarci -_-

Allo stato attuale, in caso di nuove elezioni, io rivoterei M5S, nel senso che il 'pungolo' deve vincere per poter essere davvero efficace, ma temo che i miei concittadini non mi seguirebbero in questo ragionamento -_-

Nemmeno l'ipotesi Renzi sembra più valida, si è posto già da ora in aperto antagonismo con Grillo.

brain_use ha detto...

@Usa-free: io ci sono andato, sui disinformatici, ma non mi sembra che il discorso sia poi così dibattuto.

Btw, non sono d'accordo per niente con le ultime tue affermazioni.

Primo: se Grillo, per fare qualcosa, ha bisogno la maggioranza assoluta, possiamo far che dimenticare lui e il suo non-partito. Non ce l'avranno mai.

Secondo: posto il punto primo, ha un'occasione non d'oro, ma di platino, di dimostrare al paese tutto che fa sul serio. Ma fa sul serio?

Il vero guaio (per lui) è che imho non pensava affatto di dover essere "ago della bilancia" ma si aspettava una vittoria Pd/Monti nei confronti dei quali avrebbe potuto continuare a fare il "santerellino dell'opposizione".

Adesso invece deve dimostrare qualcosa.
Sennò, alla prossima tornata, può scordarsi almeno metà dei suoi elettori, quelli normo-pensanti, e tornare a coccolare sciecomici, signoraggisti e "alternativi" assortiti.

Il guaio è, imho, che non sa neanche lui cosa fare: sparate tipo "reddito di cittadinanza" sono così evidentemente demagogiche che fanno solo sorridere (per non ridacchiare), la riduzione dei parlamentari è sacrosanta (sono il primo a dirlo) ma non risolve un emerito beep, lasciamo perdere i discorsi no-tav, no-F35 e no-tutto.

Quindi, che fa?
Fa finta di essere sempre duro e puro e non si allea con nessuno.

E pazienza se il resto dell'europa comincia ad averne le tasche piene di vedere i politici (tale è, ormai, mr.Cricket & sons) italiOTI che giocano invece di lavorare.

brain_use ha detto...

p.s.
Spero di sbagliarmi, eh...
Ma spero-spero-spero. Tanto-tanto-tanto.

mother ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
mother ha detto...

Se Grillo avesse idee proporrebbe a Bersani....anzi ai segretari del PD...di creare un'alleanza condividendo tutte o una parte delle regole degli M5S, in onore del fatto che loro sono il primo partito e gli altri la prima coalizione, quanto meno per il rempo sufficiente per cambiare alcune leggi indegne (ad esempio la legge elettorale per andare a nuove elezioni, i contributi pubblici ai partiti e parlamento pulito). Così salverebbero capra e cavoli. Tolti i tre cavalli di battaglia citati nella parentesi gli M5S dovrebbero tirare fuori una politica di crescita vera per l'Italia e presentarsi alle elezioni con proposte concrete e non mere critiche (perderebbero forse molto dell'appoggio bipartisan di elettori di destra e di sinistra).

Ma Grillo non ha idee... questo è il motivo per cui prima di natale incitò gli internauti a dare idee nel blog.
E qui esce il principale difetto del movimento M5S, idealizzare la partecipazione dei lettori del blog a sommo contributo (l'opinabilità dipende solo dal numero di aderenti ad un'idea...chi spamma di più vince), quando nel web spopola il "fenomeno troll". E se da un lato gli attacchi dei Napolitano, dei politici esteri e dei politici tradizinali al movimento hanno spinto i grillini alla militanza idealista per il loro movimento, un fattore che io detesto in qualsiasi partito perchè porta a veri e propri problemi, dall'altra si nota come una classe di militanti pronti ad approvare tutto ciò che dice il leader del partito (o nascodere le sue pecche enumerando i difetti degli altri partiti) è il vero male oscuro della vecchia politica, fatta di botta e risposta vuoti ed insignificanti.
In altre parole il problema non è solo il fatto che ci siano giornali schierati...il problema è che ci sono anche lettori schierati che, per esempio, preferiscono leggersi fandonie su Ruby nipote di Mubarak sulla loro Pravda del PDL, piuttosto che criticare Mr.B. per aver così terremotato il suo stesso partito (sia ben chiaro esempio estendibile a tutti i partiti italiani).

Stepan Mussorgsky [ ǚşå÷₣ŗẻễ] ha detto...

"Primo: se Grillo, per fare qualcosa, ha bisogno la maggioranza assoluta, possiamo far che dimenticare lui e il suo non-partito. Non ce l'avranno mai."

Guarda che non ci sono andati mica troppo lontano alla Camera!

Vuyoi lanciarti anche tu in un'ardita profezia alla Fassino? :D

Stepan Mussorgsky [ ǚşå÷₣ŗẻễ] ha detto...

"io ci sono andato, sui disinformatici, ma non mi sembra che il discorso sia poi così dibattuto."

Per forza, siamo quattro gatti! :(

mother ha detto...

Purtroppo i social svuotano i blog ed i forum...con i pregi ed i difetti che ciò comporta.

Comunque se le profezie di Casaleggio si avverassero, per i debunker ci sarebbe una valanga di materiale da commentare.
http://www.youtube.com/watch?v=KV5mbnlIe6c

PS: Crozza che imita Dario Fo che imita un attore che interpreta un personaggio di Ruzzante.
http://youtu.be/UWK3jA3WfJg?t=2m16s

Stepan Mussorgsky [ ǚşå÷₣ŗẻễ] ha detto...

Tutta la puntata del primo Marzo, memorabile:

http://www.youtube.com/channel/SWYHkTQS73ITM

Terenzio il Troll ha detto...

Dico la mia.

Uno. Abbiamo un soggetto politico che predica la centralita' del parlamento e professa la necessita' di ridare ad esso il giusto peso rispetto all'esecutivo. Contemporaneamente, pero', questo soggetto e' diretto da due persone che non siedono in parlamento e non hanno nemmeno fatto finta di volerci entrare.

Due. Se fossero marxisti-leninisti, si potrebbero definire massimalisti. Non accetteranno mai un compromesso: sono in politica per disfare dalle fondamenta il sistema politico e i partiti. Per loro, tanto peggio va, tanto meglio.

brain_use ha detto...

@usa-free:
l'avevo già visto l'altra sera.
Esilarante.

@Terenzio:
"la centralita' del parlamento"

Esattamente il contrario di quel che dico io.
Il Parlamento ha dimostrato, da decenni, di essere popolato da entità che, nella migliore delle ipotesi, sono interessati solo al cadreghino, nella peggiore sono fuffari veri e propri.
Ha poi un "tasso di produttività" talmente basso da risultare pressoché inutile.

Dunque: riduciamo il Parlamento a un centinaio di individui che, per beceri e urlanti che siano, si dovrebbero occupare solo delle questioni politiche di natura più prettamente etica e lasciamo la guida del paese a un manipolo di persone autenticamente competenti.

"Per loro, tanto peggio va, tanto meglio."

Questo è quel che non crede il buon Usa-free ed è invece quel che credo io. Ai capoccioni del five-stars non importa un beep del paese, esattamente come ai "vecchi politici".

brain_use ha detto...

Analisi molto interessante.

Stepan Mussorgsky [ ǚşå÷₣ŗẻễ] ha detto...

"Il Parlamento ha dimostrato, da decenni, di essere popolato da entità che, nella migliore delle ipotesi, sono interessati solo al cadreghino, nella peggiore sono fuffari veri e propri.
Ha poi un "tasso di produttività" talmente basso da risultare pressoché inutile."

Oh, bene. Abbiamo un dato consolidato e condiviso.Ma il problema è il nuovo. Ci si sdforza senza posa nel merdificare Grillo, ma si è molto blandi nel relegare il passato come fallimento obbrobrioso, come mai?

è come se io avessi un guasto e mi rivolgessi a un professionista.

poi il sedicente 'professionista' mi fa un lavoro di merda.

alla mia obiezione 'ma come, tu ti dicevi un professionista e mi hai fatto un lavoro di merda'

la risposta è 'sono il meglio che puoi avere e se non ci credi sei uno stronzo populista! paga e zitto!quello è un coglione ev starai peggio!'

'può darsi, ma l'inculata me l'hai data TU! e ancora parli invece di vergognarti!'