lunedì 28 gennaio 2013

domenica 27 gennaio 2013

sabato 26 gennaio 2013

Visione schizofrenica

Non so perché ma quando vedo notizie come questa accanto a notizie come questa non riesco a non pensare che ci sia qualcosa di profondamente distorto nel modo in cui in occidente vediamo noi stessi e il resto del mondo.

mercoledì 23 gennaio 2013

Poste Italiane

Scena:
ufficio postale di perifera, mattino.
Due postazioni di lavoro, entrambe occupate, un'operatrice con cartellino "chiuso" e lo sguardo rivolto all'infinito e l'altra con cartellino "aperto" lo sguardo fisso al monitor.
Davanti alla seconda, fila di 3 persone.

Ore 8.22
Seconda operatrice (alla signora davanti allo sportello, che aspetta già da minuti con bollettino e contanti poggiati allo sportello): "Non la faccio passare perché siamo ancora chiusi"
Signora allo sportello: "Ah... credevo stesse leggendo qualcosa sul computer..."
Prima operatrice (sposta lo sguardo dall'infinito alla sua collega): "Come ancora chiusi? Siamo aperti dalle 8:15."
Seconda operatrice (alla collega): "Davvero? Nell'ufficio di prima aprivamo alle 8:30"
Prima Operatrice: "Ah... bello! Magari chiudevate anche presto..."
Seconda Operatrice: "Alle 12:30"
Prima Operatrice: "Ah... e perché qui alle 12:45...?"

E via cantando fino alle 8:35

venerdì 11 gennaio 2013

L' "identificazione univoca"

Nel mio piccolo, io, povero consulente inforNatico (no... mi correggo: inforNatico è riservato a straKKer...) di provincia, ho passato qualche ora in questi giorni a discutere con un tot di clienti a proposito dell’articolo 1, comma 325, lettera d), della legge 24 dicembre 2012, n. 228 che prevede che:
per le operazioni effettuate a partire dal 1° gennaio 2013, la fattura deve contenere un “numero progressivo che la identifichi in modo univoco”.
Mezz' ItaGlia ha perso in questi giorni migliaia di ore di lavoro a discutere se e come "identificare in modo univoco" le fatture a partire dal 2013: numero progressivo senza azzeramente con cambio esercizio, numero/anno, altre idee... ma poi... che si fa in contabilità?

Ieri dopo che è stato "chiesto da più parti di chiarire cosa si debba intendere per numero progressivo che identifichi la fattura in modo univoco" l'Agenzia delle Entrate ha gentilmente chiarito con Risoluzione 1/E del 10/01/2013 che:
qualora risulti più agevole, il contribuente può continuare ad adottare il sistema di numerazione progressiva per anno solare, in quanto l’identificazione univoca della fattura è, anche in tal caso, comunque garantita dalla contestuale presenza nel documento della data che, in base alla lettera a) del citato articolo 21, costituisce un elemento obbligatorio della fattura.
Centinaia - migliaia su base nazionale - di ore perse nell'attesa che chi di dovere scoprisse l'acqua calda.
Ringraziamo sentitamente.

martedì 8 gennaio 2013

Doppia segnalazione volante


Come un fulmine!

L'ultima scopertona del nostro Giuliettone nazionale su Giornalettismo: "Giulietto Chiesa scopre un clamoroso complotto di Al Qaeda!". Non vi rovino il gusto della lettura.

Importante (anche se sono pronto a scommettere... le orecchie d'asino... che non servirà a un emerito beep) la petizione per chiedere la cancellazione di Boyager dalla pregiata RAI Radiotelevisione Italiana, che paghiamo tutti con un balzello, limitato ma quanto mai odioso visto l'infimo prodotto del nostro "servizio pubblico" televisivo.

Già che ci siamo, prima che i soliti signoRINaggisti comincino a blaterare a proposito della "Platinum Option" per risolvere il problema del debito pubblico con un paio di coins, raccomando la lettura dei seguenti articoli: "Il debito americano, Krugman e le monete di platino" e "Krugman backs minting a $1trn platinum coin".